pomata

UNGUENTI O POMATE

Continuano gli articoli riferiti alle creme, pomate o unguenti fatte in casa.

crema_fatta_in_casa

 

Oggi vogliamo parlarvi di : unguenti o pomate.

Hanno scopo “curativo” e sono pratici da tenere sempre nel kit di pronto soccorso per rimediare a piccole bruciature, eczemi, dolori artritici, mal di testa e tanti altri piccoli “problemi” che potrebbero presentarsi.

Si conservano più a lungo delle creme poiché hanno solo parti grasse e si possono riporre in vasetti di vetro bianco di piccole dimensioni.

Se ne possono preparare di diversi tipi, a seconda dello scopo e degli oli essenziali che si impiegano.

Qui vi diamo una ricetta base ed alcune varianti :

Ricetta per 50 grammi di pomata

– 8 grammi di cera d’api

– 40 ml di olio vegetale o oleolito

– 15 gocce massimo di oli essenziali

Sciogliere la cera insieme all’olio vegetale a fuoco lentissimo. In fase di raffreddamento aggiungere gli oli essenziali. Le proprietà dell’unguento dipendono dalle essenze che aggiungiamo.

Gli oleoliti derivano dalla macerazione della pianta in olio anziché dalla distillazione con alcol. Alcune piante medicinali come l’arnica, l’elicriso e la calendula non si prestano bene alla distillazione ed è per questo motivo che si usa l’olelito. Nella ricetta sostituiscono l’olio vegetale di base o lo completano.

Nel caso di piante che si prestano alla distillazione va benissimo impiegare gli oli essenziali. Ottenuta la pomata, versatela in vasetti di vetro bianco o bruno. Rimescolate ogni tanto con un piccolissimo cucchiaino sino al completo raffreddamento per evitare la formazione di una crosta in superficie.

A questo punto etichettate mettendo gli in evidenza gli ingredienti usati per fare le pomate in modo da non fare confusione nell’utilizzo.

VARIANTE N. 1

Balsamo di tigre :  seguire la ricetta base per le pomate, inserendo i seguenti oli essenziali per un totale di 15 gocce : menta piperita – canfora – cajeput.

Si mette sulle tempie contro il mal di testa o per decongestionare in caso di raffreddore. In questo secondo caso, dopo aver risciacquato il naso inspirando e poi espellendo un po’ di acqua, potete spalmarlo sulle narici prima di andare a dormire, cosicché possa aiutarvi a respirare e ad addormentarvi serenamente.

VARIANTE N. 2

Il pungiglione di Oz : seguire la ricetta base per le pomate usando dell’oleolito di Arnica per la parte oleosa ed inserite  9 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano e 6 di olio essenziale di cannella.

Cura la cervicale d’inverno quando è causata da stress o colpi di vento che irrigidiscono le vertebre a livello della nuca. La cannella è calda e focosa, quindi è meglio non usare questo balsamo per dolori di natura infiammatoria.

VARIANTE N. 3

Niente bua :  seguire la ricetta base per le pomate usando olio vegetale di aloe e oleolito di elicriso (metà ciascuno, per la parte oleosa) e inserite i seguenti oli essenziali per un totale di 10 gocce : incenso – mirra resinoide

Questo unguento riproduce, con in più l’elicriso, il mix dell’Abate Perdrigeon, ancora oggi in vendita in tutte le farmacie francesi con il nome di Contre coups. Applicato subito dopo una botta, evita la formazione del livido !

VARIANTE N. 4

Odio i funghi : Seguire la ricetta base per le pomate inserendo 6 gocce di olio essenziale di tea tree e 9 gocce di olio essenziale di patchouli.

Combatte efficacemente il piede d’atleta e le candide, in quest’ultimo caso applicare a seguito di un lavaggio con acqua e yogurt.

pomata 2 pomata

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *