refle

Riflessologia Plantare per i più piccoli

refle

Durante un evento organizzato, abbiamo presentato e dimostrato l’efficacia della Riflessologia Plantare sui bimbi, anche molto piccoli.

Questo è un piccolo riassunto di quanto detto. Per chi fosse interessato a provare, può rivolgersi al nostro studio olistico. Si possono organizzare anche corsi per principianti.

La riflessologia plantare è una tecnica energetica millenaria, nata in Oriente, che consiste nella pressione di punti sui piedi che vanno a stimolare gli organi ed apparati corrispondenti, riportando, equilibrio e benessere generale e innalzando le difese immunitarie.

Possiamo iniziare a utilizzare la riflessologia plantare fin dalla nascita, anzi, in età pediatrica è ancor più valido questo trattamento per il fatto che il massaggio riflessologico valorizza il bisogno di contatto fisico di cui necessita ogni bambino : necessità primordiale e fondamentale !!

Nei primi sei-sette mesi di vita il massaggio riflessogeno deve essere praticato con sfioramenti leggeri, e tempi brevi che non devono superare i 15 minuti. Dai sette mesi, finché incomincia a fare i primi passi, utilizzando la stessa tecnica si possono allungare i tempi di trattamento fino a 25 minuti. Una volta che, il bambino incomincia a camminare le zone riflesse del piede sono pronte per essere stimolate in maniera leggera ma dinamica. I tempi di trattamento variano da 20 a 30 minuti in base al disequilibrio del bambino.

In genere i bambini sono particolarmente sensibili e rispondono molto bene ai trattamenti olistici (digitopressione, riflessologia plantare, massaggi rilassanti o uso dei Fiori di Bach) proprio per la grande energia vitale presente in loro.

Essi gradiscono il trattamento, e i più piccoli possono anche prenderlo come un gioco; in genere rispondono più in fretta degli adulti alla riflessologia, il loro flusso di energia si sblocca più facilmente e il giusto equilibrio si ristabilisce velocemente.

Tutti questi trattamenti sono molto validi per stimolare le difese immunitarie e quindi come prevenzione ai disturbi che solitamente colpiscono questa fascia di età e sono molto efficaci anche per trattare diverse problematiche (mal di pancia, stitichezza, problemi di digestione…. e non meno importanti, problemi emozionali legati alle paure,alle gelosie e ai cambiamenti).

Consideriamo, inoltre, che questo trattamento viene effettuato sui piedi (esistono anche altre scuole di pensiero che usano le mani, il viso….) parte fondamentale del corpo umano per il corretto sviluppo dei bambini e non solo…

Avere piedi sani permette di camminare e correre correttamente; sono i primi responsabili dell’equilibrio e della postura di ogni essere vivente. Il cattivo sviluppo dello scheletro e della muscolatura, molto spesso, parte proprio dai piedi !

Diventa indispensabile per le mamme ed i papà prendersi cura dei piedini dei propri figli.

Ottimale avere un ambiente caldo, confortevole e tranquillo.

La riflessologia:

1) Favorisce uno stato di benessere psico-fisico generale, stimolando le funzioni vitali: respirazione, circolazione, difese immunitarie, sistema nervoso, ecc.
2) Migliora la digestione e il metabolismo, stimolando una crescita equilibrata
3) E’ un ottimo calmante ed attenua il dolore.
4) E’ particolarmente utile nei bambini in caso di pianto, dovuto a disturbi gastrici o intestinali.

5) Fatta con regolarità, seguendo le tappe evolutive della vita del bambino, valorizza la presa di coscienza del proprio corpo ed aumenta la fiducia in se stesso.
6) Quando a praticarla è la madre ed il padre, rinforza la relazione genitori-figli.

Altri vantaggi molto importanti :

1) Se fatta su bambini adottati dai genitori adottivi, rafforza il legame e la comunicazione con la madre ed il padre adottivo.
2) I bambini che hanno i genitori poco presenti nella loro vita quotidiana, perché costretti da impegni di lavoro, etc. trarranno molti benefici nel trattamento riflessologico perchè assume un intervento di qualità da parte dei genitori, mediante il quale trasmettono al proprio figlio calma e presenza amorevole.

3) I bambini che non sono stati allattati al seno della madre, con il trattamento riflessogeno eseguito dai genitori, ricevono nutrimento energetico che rafforza l’intesa ed il rapporto sentimentale tra genitori e figli.
4) Nei bambini portatori di handicap, la riflessologia attenua molti sintomi. In questi casi quando è praticata dai genitori, si trasmette al figlio un’energia emozionale che, ha il valore della linfa vitale che scorre sin nel profondo dell’essere umano, aiutandolo ad accettare e a convivere con il proprio corpo valorizzando gli aspetti positivi della propria vita.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *