Gli integratori alimentari

Fresh, organic fruit and vegetable juices

Nelle scienze dell’alimentazione, gli integratori alimentari sono prodotti specifici che, assunti oltre la regolare alimentazione, favoriscono l’assunzione di determinati principi nutritivi non presenti, normalmente, in una dieta non corretta, sbilanciata o insufficiente.

La maggior parte dei nutrizionisti concorda sul fatto che gli integratori vengano consigliati nei casi in cui l’organismo abbia una reale carenza di determinati elementi o sostanze.

Non si tratta quindi di sostanze curative, ma sono utili a integrare una normale dieta, completandola nei casi di aumento reale fabbisogno.

In base alle loro proprietà nutrizionali, vanno assunti entro certi limiti di sicurezza, tenendo conto delle RDA (recommended dietary allowances), ossia le raccomandazioni degli specialisti.

Oltre questi limiti dichiarati, possono risultare inutili o addirittura dannosi.

Gli integratori vengono per lo più assunti da soggetti in casi di convalescenza o di forte stress debilitante o durante le pratiche sportive da parte degli atleti. La direttiva 2002 / 46 / CE regolamenta in Europa la produzione e vendita di integratori alimentari, non ad uso medicinale.

Esistono in commercio molti tipi di integratori, diversificati a seconda delle necessità.

– Coadiuvanti di diete ipocaloriche : solitamente assunti per il controllo o la riduzione del peso corporeo.

– Integratori vitaminici : l’organismo non produce autonomamente vitamine, ma utilizza quelle esistenti in natura ed ingerite con gli alimenti. Nei casi di carenza, in cui il regime alimentare non sia sufficiente a raggiungere la razione necessaria alla fisiologia dell’organismo, gli integratori vitaminici possono compensare l’alimentazione.

– Integratori di sali minerali, proteici e di aminoacidi : sono un utile apporto alla dieta degli sportivi, che con la sudorazione perdono molti sali; inoltre, l’attività sportiva intensa richiede una massa muscolare sempre efficiente. Consentono quindi di recuperare le perdite e rifornire l’organismo di energia e nutrienti per evitare stanchezza ed eccessivo affaticamento.

– Integratori energetici : a base di zuccheri semplici e composti, integrati con vitamine del gruppo B, C ed E, sono utili al raggiungimento della quota calorica indispensabile per l’organismo in movimento. Solitamente vengono utilizzati nella pratica sportiva intensa ed in particolar modo nelle discipline aerobiche di lunga durata. L’uso di questi integratori è utile solo nel caso in cui la dieta non soddisfi totalmente le necessità metaboliche dell’atleta.

Gli integratori vanno assunti solamente dopo aver consultato uno specialista e in base alle indicazioni e posologie consigliate.

Il “fai da te” in molti casi può portare a fenomeni di ipervitaminosi, con conseguenti danni al fegato che potrebbe non riuscire ad espellere le quantità di vitamine in eccesso.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *